domenica 27 marzo 2011

LA PATENTE EUROPEA: ACQUISIZIONE O RICLASSIFICAZIONE

IL RINNOVO, LA RICLASSIFICAZIONE E LA PATENTE EUROPEA

EVIDENZIAMO CHE:
L’AVID VARESE ONLUS DISPONE DI UN’AUTO  MULTIADATTATA, LA QUALE VIENE MESSA  A DISPOSIZIONE DEI DISABILI E INVALIDI DEL NOSTRO TERRITORIO PRESSO LE AUTOSCUOLE CHE HANNO ADERITO ALL’INIZIATIVA SENZA ALCUN COSTO DI NOLEGGIO.
INOLTRE I  DISABILI O INVALIDI CHE HANNO ACQUISITO O RICLASSIFICATO LA PATENTE “B SPECIALE”, PRESSO QUALUNQUE AUTOSCUOLA DELLA PROVINCIA DI VARESE NEL PERIODO: << OTTOBRE 2010-OTTOBRE 2011 >>,  POTRANNO RICHIEDERE ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE UN SOSTEGNO ECONOMICO PARI A 250.00 EURO A FRONTE DELLE SPESE SOSTENUTE, PRESENTANDO IDONEA DOCUMENTAZIONE.

Dopo aver ottenuto il riconoscimento di idoneità (anche con guida assistita), da parte della Commissione Provinciale Patenti Disabili, il disabile può dare inizio a prepararsi per gli esami pratici.
Terminato in modo positivo l’esame teorico, l’AVID le prove di guida naturalmente, le consiglia sempre seguite in Autoscuola convenzionata con AVID,  la quale dispone un Istruttore preparato non solo tecnicamente per la categoria in discussione, ma soprattutto predisposto e preparato psicologicamente per la preparazione tecnica del candidato.   
Durante l'esame pratico sul veicolo modificato, l'ingegnere della Motorizzazione Civile può confermare gli adattamenti previsti dalla Commissione Competente  o aggiungerne altri.
La patente speciale riporterà gli adattamenti definitivi che il disabile dovrà montare e attivare sulla propria vettura.

Acquisita la patente B Speciale il candidato potrà richiedere all’AVID Varese Onlus un sostegno economico pari a 250.00 euro, (contributo reginale) per come sostegno alle spese del permesso per la guida
 
Il collaudo delle auto adattate viene effettuato in Motorizzazione Civile già dalle officine che hanno curato l'allestimento del mezzo.

 
E’ consigliabile utilizzare, per l'esercitazione alla guida, un veicolo dotato di doppi comandi. Consigliamo inoltre, di acquisire prima la patente e successivamente di acquistale l’auto e modificarla  secondo la prescrizione della Commissione Competente.

 Diversamente non avendo acquisito la patente e avendo già acquistato e modificato la propria autovettura, si rischia di aver speso denaro per nulla,  in quanto, durante l’esame, l’ingegnere ha la facoltà per una guida sicura, di far montare o togliere gli ausili alla guida.


IL RINNOVO O LA RICLASSIFICAZIONE
Per le patenti speciali è prevista una durata della validità di cinque anni, anche se spesso  viste le specifiche situazioni o specifica patologie invalidanti - viene indicata una validità inferiore.
Per il rinnovo della patente di categoria speciale è necessario fissare l’appuntamento almeno 90 giorni prima della scadenza.  Questo servizio è sostenuto anche dall’AVID Varese Onlus gratuitamente, portando copia carta d’Identità, copia Tessera Sanitaria, Copia patente B Speciale fronte retro.  Mentre per coloro che devono acquisirla, oltre ai documenti sopra descritti, devono richiedere anche  dal proprio medico di fiducia, il certificato Ananmestico.

L’AVID Varese Onlus fissa l’appuntamento per la visita Medica per il rinnovo della patente B normale anche per gli ultra ottantenni.
La patente europea prevede la medesima impostazione e i medesimi codici in tutti i Paesi aderenti all'Unione Europea. Con il recepimento della Direttiva comunitaria che istituisce appunto la patente europea, anche le descrizioni degli adattamenti dovranno essere sostituite da un codice numerico.
Su questo specifico aspetto infatti è stata approvata il 14 settembre 2000, un'ulteriore direttiva comunitaria (Dir. 2000/56/CE) che introduce codici comunitari armonizzati per le patenti di guida.
Il Ministero dei trasporti, d'accordo con la Commissione Europea, ha adottato in anticipo codici e procedure utili ad inserire il maggior numero di informazioni possibili sulle nuove patenti di guida, anche per eliminare i fogli aggiuntivi recanti gli adattamenti dei comandi per patenti speciali.
Queste indicazioni sono contenute nella Circolare del Ministero dei Trasporti, Dipartimento Trasporti Terrestri (ex MCTC) B/45 del 12 giugno scorso.

Cosa succede ora?
Le commissioni Mediche Competenti locali sono tenute a indicare nel certificato relativo alle patenti speciali, oltre alla descrizione degli adattamenti prescritti, anche i corrispondenti codici e subcodici. Gli adattamenti saranno poi indicati sulla patente speciale solo attraverso i codici che li contraddistinguono e che sono elencati nella Circolare e che essendo stati elaborati dalla Commissione europea potranno essere modificati solo dai competenti organi comunitari. Nelle patenti quindi troveremo solo delle codificazioni numeriche.
Gli Uffici periferici della Motorizzazione, devono verificare che i codici riportati nel certificato medico corrispondano agli adattamenti descritti in chiaro.


COME FARE PER OTTENERE UNA PATENTE SPECIALE

Per ottenere il riconoscimento di idoneità alla guida il disabile deve sottoporsi ad una visita presso l'apposita Commissione Medica Locale della Provincia.
La prenotazione della visita di idoneità può essere fatta presso l’AVID Varese Onlus oppure presso la Segreteria della Commissione Provinciale Medica Locale per le patenti.
 
Durante la visita di accertamento il disabile può presentare ulteriore documentazione clinica purché rilasciata da un servizio di riabilitazione o da uno specialista della propria malattia invalidante, può farsi assistere a proprie spese da un medico di fiducia.
Nel caso in cui la Commissione abbia qualche dubbio circa l'idoneità del soggetto, si procederà ad una prova pratica di guida su un veicolo "adattato in relazione alle particolari esigenze".
Per la prova pratica di guida l’AVID Varese Onlus mette a disposizione la propria automultiadattata senza alcun costo, basta prenotarla per tempo.
Il certificato di idoneità rilasciato dalla Commissione Medica Locale vale 90 giorni.
Sul certificato di idoneità vengono specificati quali dispositivi il disabile deve applicare sulla propria vettura: saranno gli stessi del foglio rosa e della patente di guida.

PER PRESENTARE RICORSO
Il candidato può essere considerato non idoneo dalla Commissione Competente dopo   aver sostenuto la visita medica e la prova di guida.
Se il candidato ritiene che l'accertamento cui è stato sottoposto sia insufficiente può astenersi dal firmare il verbale di visita.  
Il ricorso va inviato entro 30 giorni dal diniego e a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, con allegato il documento di diniego debitamente compilato a: Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Dipartimento per i trasporti, Direzione Generale della Motorizzazione e della sicurezza del trasporto terrestre ex "Mot 5", Via G. Caraci, 36;  00156 Roma.
Il richiedente sarà poi contattato dalla Direzione Generale della M.C.T.C. e informato della data e del luogo in cui recarsi per il nuovo accertamento.  Nel nostro caso, il candidato verrà inviato al simulatore di Milano
Anche in questa nuova visita il disabile può farsi assistere, a proprie spese, da un medico di fiducia.

Se si consegue la patente per la prima volta, occorre superare prima l'esame di teoria.
Occorre sostenere successivamente presso la Motorizzazione Civile l'esame di guida con una vettura adatta, secondo le condizioni contenute nel certificato della Commissione Medica Provinciale Patenti Disabili. 
In fase di esame pratico, è facoltà dell'ingegnere della Motorizzazione Civile confermare gli adattamenti ipotizzati dalla Commissione Medica o prevederne di diversi.
Anche il candidato può richiedere adattamenti alla guida diversi da quelli che la Commissione Medica Competente aveva prescritto.
Non è obbligatorio utilizzare per l'esercitazione alla guida, un veicolo dotato di doppi comandi. Non è obbligatorio utilizzare la propria vettura adattata, l’AVID consiglia per una maggior sicurezza per se ed altri,  di imparare a guidare con i nuovi ausili tecnici con l’Autoscuola, con auto multiadattata in modo corretto,  al fine di acquisire maggiore sicurezza alla guida dei nuovi sistemi prescritti.

sostenuto l’esame in modo positivo, potrà richiedere all’AVID il sostegno economico di 250.00 euro,  nella patente di guida saranno riportati gli adattamenti definitivi. Da quel momento il disabile potrà condurre  solo i mezzi provvisti di tali dispositivi di guida. E' stata abolita la norma che obbligava a trascrivere anche sulla patente la targa dell'auto solitamente utilizzata.

5 commenti:

  1. Giordano di Varese20 aprile 2011 12:05

    Cari volontari di AVID siete veramente gli unici per questo settore, gira e rigira se devo sapere qualcosa di corretto devo visitare il vostri siti oppure il blog. Grazie ancora e non fermatevi mai Giordano

    RispondiElimina
  2. Son un disabile in procinto della B Speciale per muovermi. Chiedevo se anche coloro che acquisiscono la patente in altre autoscuole da voi convenzionate è possibile avere le 250.00 euro? anche se si fa da privatista? Grazie

    RispondiElimina
  3. AVID VARESE Onlus31 maggio 2011 08:01

    Caro Massimino, certamente tutti i disabili e invalidi che acquisiscono la patente B Speciale anche con autoscuole non convenzionate con AVID possono richiedere il sostegno economico di 250.00 euro presentando idonea documentazione di spesa. Diversamente per i privatisti diventa un grosso problema per la documentazione di spesa, oltre ad essere anche un grosso problema per la sicurezza durante le prove di guida loro e degli altri.

    RispondiElimina
  4. Buona sera ,ho avuto un'infortunio sul lavoro,fratturandomi due coste.Il datore di lavoro sta continuando a versarmi lo stipendio dopo sessanta giorni di infortunio mi spetta il danno biologico?.Grazie anticipatamente.

    RispondiElimina
  5. buona sera ho avuto un infortunio sul lavoro.ferita lacero contusa avambraccio sinistro,flc1 dito mano destra .flc3 distale gamba sinistra con lesione muscolo quadricipite femorale con interventi chirurgici di sutura. e possibile quantificare il danno di risarcimento grazie

    RispondiElimina