venerdì 27 maggio 2011

L'INPS CONTINUA A MALTRATTARE I DISABILI E GLI INVALIDI

CONTINUA IL MALTRATTAMENTO DEGLI
INVALIDI CIVILI E DEI DISABILI A VARESE.

Lettera a: “La Provincia” e La Prealpina; pubblicata

Il mese scorso denunciavamo i controlli del Comitato INPS sugli invalidi perché eseguiti in modo scorretto perchè venivano come avvengono tutt’ora, chiamati a revisione non solo coloro che per la loro patologia rientrano nelle 12 esentate, ma anche gli alettati e gli amputati.
Successivamente altri articoli di altre associazioni sono apparsi sui nostri quotidiani locali denunciando questi ingiusti comportamenti da parte dell’ente preposto

Certamente anche l’AVID è dalla parte dei giusti controlli, anche noi da tempo diciamo che chi ha diritto all’assistenza non può vivere solamente con l’assegno di invalidità civile, da tempo diciamo che l’assistenza erogata a coloro che non ne hanno diritto deve essere ripartita fra quelli veramente bisognosi. Insomma per noi volontari che sentiamo il peso e le difficoltà del disabile o l’invalido, ma anche i suoi famigliari che lo assistono riteniamo giusto che anche questa fascia sociale possa vivere in modo dignitoso.

Denunciavamo allora anche il ritardi dell’INPS nell’inviare ai disabili o invalidi richiedenti la visita in Commissione ASL la raccomandata dove viene evidenziata la valutazione Medico Legale che implica la sospensione dell’assistenza.

Con questi ritardi, per molti di questi cittadini,  vuol dire il blocco della Legge 104/92, senza poi parlare che per alcuni disabili o invalidi, l’assegno di invalidità civile più l’assegno di accompagno, servono per pagare l’affitto e cercare di vivere.  Per noi che lavoriamo presso gli sportelli volontari gratuiti sparsi in Provincia ogni giorno, ci sembra di vivere veramente in un paese del terzo mondo!!!!!!

Da ultimo denunciamo un altro grave problema che tutte le ASL della Provincia di Varese attuano da alcuni giorni.
Tutti gli invalidi e disabili che hanno fatto richiesta di invalidità o di aggravamento presso le Commissioni ASL, sono costretti a presentare documenti medici in originale, se vengono presentate fotocopie non gli viene effettuata la visita medico legale!!!!!!

Noi dell’AVID Varese Onlus diciamo che la Pubblica Amministrazione non è legittimata a pretendere la consegna con facoltà di trattenuta dei documenti medici in originale.  Al più è possibile pretendere la consegna in copia con mera esibizione degli originali.  contestualmente riconsegnati. Diversamente se la Commissione Medica della ASL si rifiuta per tale motivo di eseguire la visita e quindi la valutazione della patologia e la documentazione in copia risulta potenzialmente responsabile di omissione d’atti d’ufficio.

 Per tutto questo la nostra Associazione è disponibile a ricevere e sostenere questi cittadini d’innanzi l’Autorità Giudiziaria 

13 commenti:

  1. Cari volontari, meno male che ci siete, questa poi è veramente grossa!! Pensate se uno deve continuare a curarsi come farà se non si è fatto le fotocopie dei certificati originali? Penso che siamo veramente allo sbando. Se avro bisogno ora so dove rivolgermi. Grazie di Cuore

    RispondiElimina
  2. AVID VARESE Onlus31 maggio 2011 07:49

    Sant'Antonio siamo certamente per voi e con voi, e meno male che la gente inizia a capire quanta poca volontà dell'Ente INPS, di rendere l'assistenza ai disabili ed invalidi sempre più acessibile.
    Ci sono arrivate anche tante telefonate di congratulazioni per questi articoli.
    Sarebbe importante che altri cittadini volontari anche con poche ore disponibili, dessero un contributo al sociale. Noi siamo sempre disponibili per formare, aggiornare e prepararvi sulla materia assistenziale; con più volontari potremo aiutare più disabili ed invalidi varesini. Comunque grazie infinite per il vostro sostegno morale. QUESTO E' IL NOSTRO ESSERE.

    RispondiElimina
  3. Gianluigi di castellanza: l'altro ieri mi è arrivata la valutazione medico legale della asl con un timbro rosso dove diceva: documento inviato per tacito assenso. cosa vuol dire? che forse l'INPS si sta svegliando? erano seimesi e mezzo che l'aspettavo. VERGOGNA!!!!

    RispondiElimina
  4. AVID VARESE ONLUS15 giugno 2011 08:31

    Si Gianluigi, pensiamo anche noi dell'AVID che forse l'INPS si sta svegliando, certamente la gente ora è veramente esausta, certamente questo non vuol dire assistenza, certamente questo non vuol dire collaborazione per migliorare i problemi di vita soprattutto per una categoria già disagiata. Gianluigi, seguici e magari collabora con noi. Grazie

    RispondiElimina
  5. disabile di Taino17 luglio 2011 08:06

    sono un disabile di Taino, nel mese di gennaio 2011 sono stato visitato dalla commissione della ASL di Angera per la mia invalidità civile e a tutt'oggi non ho ancora ricevuto l'esito. Vi sembra una comportamento normale? Ho telefonato più volte all'INPS per questa ineficenza, mi hanno richiesto dati, numeri pratica e poi ti rispondono che l'INPS te la invia a casa. A casa onestamente ancora oggi non è arrivata. Come mi devo comportare?

    RispondiElimina
  6. AVID Varese Onlus18 luglio 2011 12:27

    Caro disabile di Taino purtroppo come te ci sono in Provincia di Varese altri 9.000 disabili in attesa del documento di valutazione della visita dell'invalidità civile. Certo questa no è assistenza, questo modo di operare è una linea assistenziale organizzata da persone che non hanno voglia di assistere i più bisognosi. Poi questa operatori si nascondono dietro un dito dicendo che gli invalidi sono tutti fasulli.
    Noi comunque sono mesi che chiediamo al Comitato INPS di emanare la statistica dei controllati con la percentuale dei fasulli, ma ancora oggi non è un dato che possiamo sapere. Il nostro augurio è che i politici varesini non mirino come sempre ai loro stipendi doro ma guardino anche chi sta peggio di loro. >> i disabili e invalidi<< e noi con voi continuiamo a portare pazzienza.

    RispondiElimina
  7. Sono ben nove mesi che ho fatto la visita in ASL a Gallarate cosa devo fare per sapere come sono andate le cose? che percentuale di invalidità mi hanno dato? la legge 104-92 me l'hanno data? questa italia è tutta un mistero intanto io ottantun'enne sono ancora qui ad aspettare. voi non potete fare qualcosa? grazie

    RispondiElimina
  8. nel 2010 a mia madre l'ASL gli ha assegnato l'assegno di accompagnamento, adesso a distanza di pochi mesi l'hanno richiamata a visita. E' possibile? forse non sarà uno spreco di denaro per tutti questi controlli?

    RispondiElimina
  9. AVID Varese Onlus1 agosto 2011 06:21

    Anche noi dell'AVID Varese Onlus siamo convinti che per certi disabili ( gli alettati, gli amputati, i parapleggici, le gravi malattie oncologiche) invitarli continuamente a visita è solamente un costo sociale, ma cosa vuole i nostri politici, e soprattutto il Comitato della nostra INPS la pensano cosi, pertanto avanti sempre cosi!!!, tanto i medici del Comitato li pagano i cittadini.

    RispondiElimina
  10. anonimo varesino3 agosto 2011 02:39

    Cari volontari, sono sei mesi che aspetto il documento della commissione asl di gallarate devo acquistare la macchina e non posso perchè non ho il documento della 104, e poi parlano di abattimento delle barriere architettoniche intanto nostri parlamentari per quanto siano interessati al problema, vanno in vacanza con l'auto blù e per ben 40 giorni. diciamo tutti insieme basta, i migliori devono sempre essere i migliori ma gli altri non possono sempre vivere da coglioni.

    RispondiElimina
  11. Settimana scorsa per chiedere la possibilità di spostare la mia pensione da una banca all'altra in INPS a Varese, ho dovuto attendere il mio turno dalle 9.00 alle 11.45. Questi sono i nostri enti di servizio dove lavorano migliaia di persone pagate dai cittadini e non sono in grado di far funzionare la macchina dell'assistenza. Quando riusciremo a mandarli a casa oppure mandarli a lavorare nel settore PRIVATO? io spero presto cosi non può andare avanti. Un pensionato varesino

    RispondiElimina
  12. AVID Varese Onlus19 agosto 2011 05:05

    Caro Pensionato, noi purtroppo questa mancanza di dignità verso coloro che ne necessitano più di altri la stiamo notando da un po di anni, da quando chi comanda sta bene e il resto che se la sbrighi. Poi non parliamone dei falsi invalidi. ogni cittadino può inoltrare la domanda di invalidità civile ma poi sara' la capacità professionale della Commissione a valutare la gravità del danno sopportato e stabilire una giusta percentuale. Pertanto a nostro avviso non sono i falsi invalidi da perseguire ma i medici stessi che hanno operato senza un minimo di professionalità e rubato lo stipendio allo stato.!!!!

    RispondiElimina
  13. sono un invalido civile di eboli (sa)e sono in attesa di revisione il mio verbale della commissione medica diceva che sarei stato chiamato direttamente dall'inps il mese 4 2015 nel frattempo tutte le esenzioni per patologia sono scadute. Mi domando ma a che serve la legge 104 art 25 comma6bis come pure pubblicata sulla gazzetta ufficiale?che dice che tutti i requisiti ottenuti (di qualsiesi natura)si conservono fino a nuova visita di revisione ?

    RispondiElimina