sabato 23 luglio 2011

LA NUOVA DIRETTIVA DELLE INVALIDITA' CIVILI, LEGGE 102/09

LE NUOVE DIRETTIVE DELLA LEGGE 102 DEL 3 AGOSTO 2009


A CHI SPETTA L’INVALIDITA’ CIVILE

La Costituzione Italiana garantisce al cittadino inabile al lavoro e sprovvisto di mezzi necessari per vivere, il diritto al mantenimento e all'assistenza sociale.
In tal modo intende tutelare la dignità umana nello spirito della solidarietà, di tutti i cittadini verso coloro che, per minorazioni congenite o acquisite, siano incapaci di svolgere un lavoro.

Per gli invalidi sono previste prestazioni regolamentate da diverse normative che si sono succedute, modificate e aggiornate nel tempo.

Le tre principali categorie di invalidi civili, ciechi civili e sordomuti, fanno capo a disposizioni comuni, pur caratterizzandosi secondo differenti assistenze e peculiarità in quanto tutelate da leggi diverse.

PER L’ASSISTENZA SOCIALE AI FIGLI MINORI GLI INTERVENTI SONO:

  • provvidenze economiche erogate in forma di pensioni, assegni o indennità
  • provvidenze non economiche , quali assunzioni privilegiate presso enti pubblici o privati, assistenza sanitaria, agevolazioni per l'istruzione scolastica, addestramento e qualificazione professionale, eliminazione delle barriere architettoniche.

Le provvidenze economiche sono previste per gli invalidi civili, per i sordi, per i ciechi civili assoluti, per i ciechi civili parziali ventesimisti,

È prevista infine la corresponsione di un'indennità annuale in favore dei lavoratori affetti da talassemia major (morbo di Cooley) o drepanocitosi (anemia falciforme).

A CHI SPETTA L’ASSISTENZA:

I destinatari sono i cittadini italiani residenti in Italia e, in particolari condizioni, i cittadini comunitari e gli stranieri titolari di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno CE nel caso di cittadini soggiornanti di lungo periodo.
Una volta riconosciuto il requisito sanitario, le provvidenze economiche vengono erogate a seguito di ulteriori accertamenti reddituari i cosiddetti socio-economici.

       LA  NUOVA DOMANDA DI INVALIDITA + LA LEGGE 104/92

Dal 1° gennaio 2010 in prima istanza deve essere i inoltrata la richiesta dal medico di base oppure dal medico legale tramite certificato medico. Tale richiesta in via telematica deve essere inoltrato alla sede INPS competente per residenza.  Successivamente, la copia dello stesso medico di base o medico legale rilasciate al richiedente l’invalidità civile, possono essere presentate anche all’AVID Varese Onlus, dove i volontari provvederanno  ad inviarle nuovamente all’INPS e successivamente lo stesso ente responsabile dal gennaio 2010, all’ASL di competenza per la richiesta di visita medico legale da parte della Commissione.

TUTTO QUESTO PER AVERE:

  • l' assegno mensile di assistenza Legge 247/07 e 118/71;
  • l'indennità mensile di frequenza Legge 118/71 e Legge 289/90;
  • la pensione di inabilità Legge 118/71;
  • l'indennità di accompagnamento, (minore Legge 18/80);
  • la pensione;
  • l'indennità di comunicazione Legge 381/70 e 508/88;
  • la pensione;
  • l'indennità di accompagnamento, Legge 18/80, ultrasessantacinquenni Legge 508/88;
  • la pensione;
  • l'indennità speciale Legge 508/88;
  • la pensione,
  • l’indennità accompagno ciechi assoluti, Legge 406/68;
  • la pensione;
  • l’indennità ciechi parziali, Legge 66/62;

PENSIONI E PRESTAZIONI AGLI INVALIDI CIVILI,  QUANDO SPETTA:

Le prestazioni agli invalidi civili decorrono dal 1° giorno del mese successivo a quello della data della visita medico legale della Commissione ASL e comunque, relativamente alle prestazioni economiche, in presenza di tutti i requisiti previsti per la concessione: età, cittadinanza, residenza effettiva e dimora abituale in Italia, requisiti reddituali, ricovero non gratuito, frequenza scolastica o di centri riabilitativi.
Gli importi delle diverse provvidenze economiche sono aggiornate annualmente per legge.
Il diritto alle provvidenze economiche in favore dei minorati civili, con esclusione delle indennità di accompagnamento, di comunicazione e dell'indennità speciale ai ciechi parziali non legate a requisiti reddituali - si accerta con riferimento al solo reddito personale del minorato.

26 commenti:

  1. veronica di venegono25 luglio 2011 12:16

    Sono circa 2 anni che in Italia di invalidità civile non si capisce più nulla, è cambiata la Legge e si pensava che migliorasse l'assistenza invece è peggiorato tutto. E' veramente un grande schifo.

    RispondiElimina
  2. VEDO CHE PARLATE E SPIEGATE I MODI E METODI COMPORTAMENTALI DELLE INVALIDITA' CIVILI, VOI VOLONTARI POTETE INVIARE LA DOMANDA VIA ON LINE ALL'INPS? GRAZIE

    RispondiElimina
  3. AVID Varese Onlus1 agosto 2011 05:58

    Certo che la possiamo inviare via on line,magari non ci crederà ma l'AVID lo fa gratis. Tutto questo in collaborazione con la coldiretti la quale si è impegnata a lavorare con l'AVID Varese Onlus gratuitamente. L'aspettiamo Signora.

    RispondiElimina
  4. disabile di Tradate17 agosto 2011 06:46

    Spettabile AVID Varese; sono la moglie di un disabile dove nel febbraio 2010 ha inoltrato la domanda di invalidità civile all'ASL di Tradate, il risultato di quella visita dopo mesi e mesi 100% senza l'accompagno anche se il marito era alettato e attualmente anche aggravato. Nel mese di gennaio 2011 attraverso un patronato, abbiamo inoltrato l'aggravamento ma a tutt'oggi la solita ASL di Tradate non ci ha ancora chiamato: cosa dobbiamo fare? Grazie del vostro sicuro consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi andare all ASL a sollecitare!!!!!!!!!! e se hanno voglia ti danno subito loro l appuntamento per la visita io ho fatto così a saronno!!!!!!!!

      Elimina
  5. AVID Varese Onlus18 agosto 2011 09:18

    la prima cosa da farsi è quella di interpellare il patronato di cui è stato doto il mandato per l'invio dell'invalidità civile. Poi chiedere allo stesso patronato di controllare il percorso dell'assistenza inviata e sucessivamente inviare un sollecito anche alla ASL.
    Se tutto questo non si smuove vedere se ci sono stati degli intoppi burocratici all'INPS, tenendo presente che un patronato che si rispetti tutto questo + il controllo burocratico del pratiche avviate le deve seguire senza che il cittadino vada a chiedere come mai dopo mesi, non ha ancora ricevuto il beneficio richiesto. Diversamente se il tutto non procede dia immediatamente la disdetta e tolga il mandato al patronato inviandone una copia anche all'INPS di competenza. Se poi riterrà opportuno noi per questo siamo a completa disposizione anche con l'assistenza Medico Legale.

    RispondiElimina
  6. Una pensionata di Gornate. devo inoltrare la domanda di invalidità per poter avere l'assistenza alle protesi uditive, il mio medico non è in grado di redare in certificato medico anche se gli è stato doto consiglio dalla ASL E DAL PATRONATO. cosa devo fare attendo vostre notizie grazie

    RispondiElimina
  7. AVID Varese Onlus20 agosto 2011 08:28

    Cara Pensionata, a questo punto venga direttamente da noi che le fisseremo un appuntamento con il nostro Medico Legale di fiducia preparato sulla materia. Per questo problema non è il caso di allarmarsi anche perchè questa nuova direttiva sulle invalidità civile è nata da poco e può darsi che alcuni Medici non siano ancora preparati sui nuovo protocolli.

    RispondiElimina
  8. Giuseppina di Ispra16 settembre 2011 02:15

    Domenica ho letto sul giornale che il Presidente dell'INPS dice che l'Ente ha un arretrato di soli due mesi. Io ho fatto la visita all'ASL di Angera in febbraio e ancora oggi non ho ricevuto l'esito. Potete voi volontari aiutarmi? Grazie

    RispondiElimina
  9. AVID Varese Onlus20 settembre 2011 00:28

    Cara Giuseppina se lei crede ancora al Presidente dell'INPS e come credere alle favole. Purtroppo per lei invece, la sua realtà è totalmente diversa da quanto dice il Presidente dell'INPS. Anche noi con voi speriamo che un bel giorno l'Ente INPS svolga una assistenza valida e dignitosa.

    RispondiElimina
  10. Cari volontari, insomma, ogni paese che vai legge che trovi. Io sono una invalida che guida ma che spesso prende le multe perchè nei paesi in cui vado ci sono direttive perverse, che non conosco, e loro colgono l'occasione per fregare i poveri fessi. E giusto? Loro fanno le leggi stradali a loro piacimento, io non le conosco, e loro mi fregano. Non sarebbe meglio fare una legge dell'uso delle strade uguale per tutti i paesi d'Italia? Almeno noi disabili evitiamo di non conoscere e prendere le multe. Datemi qualche consiglio. Luigia

    RispondiElimina
  11. AVID Varese Onlus26 settembre 2011 12:11

    Cara Luigia e vero ma a quanto pare, controllare le targhe delle macchine per vedere se sono guidate dai disabili bisogna lavorare e soprattutto non si fa cassa, percui i sindaci o gli assessori competenti ne inventano una più del diavolo. Siamo in Italia e la serietà come in ogni angolo del paese manca come manca nella pubblica amministrazione.

    RispondiElimina
  12. salve a tutti, sono il papà di una ragazza affetta da talassemia major, volevo dire, ma se il collocamento al lavoro degli invalidi civile 100/100 è obbligatorio preso enti pubblici o privati, mi spiegate bene per favore che significa e se mia figlia uo' presentare istanza per fare la bidella a qualsiasi scuola direttamente. E chiaro che e' iscritta da 7 anni all'ufficio di collocamento ma pare che le cose si facciano sempre e solo con amici per lavorare. grazie della risposta

    RispondiElimina
  13. AVID Varese Onlus22 ottobre 2011 12:29

    Caro Sig. Nicola, la Legge 68/99 prevede anche che un disaqbile o invalido con una invalidità pari al 100% possa ancora essere occupato al lavoro, purchè la commissione medica della ASL abbia accertato che il soggetto, in questo caso sua figlia, abbia accertato delle capacità residue. Se così é, potra essere occupata sia in ambiente di lavoro pubblico o privato.
    Poi tenga presente che attualmente, vista la mancanza di lavoro, presso gli uffici avviamento lavoro disabili ci sono migliaia di iscritti, poi bisogna rispettare la graduatoria e forse anche per questo che non trovano una collocazione a sua Figlia. Sig. Nicola non si stanchi, ogni settimana vada e faccia pressione presso questi uffici (Provinciale, avviamento lavoro disabili. Ci tenga informati a presto

    RispondiElimina
  14. Ho fatto la visita all'ASL di Castellanza per l'invalidità civile nel mese di marzo di quest'anno e ieri, mi è arrivato l'esito della visita. E' una fotocopia che non capisco cosa voglia dire perchè è illeggibile, sono di Olgiate Olona e ho visto su un vostro volantino che siete presenti al mio paese il lunedi mattina, posso venire a farvela vedere? ed eventualmente sapere cosa mi hanno dato? Grazie

    RispondiElimina
  15. AVID Varese Onlus29 ottobre 2011 06:55

    Caro invalido di Olgiate Olona, puo venire anche lunedi 31 ottobre, noi saremo presenti dalle 8,30 alle 12,00. L'aspettiamo

    RispondiElimina
  16. Antonio di Golasecca18 dicembre 2011 10:57

    Oggi ho letto l'artico sul quotidiano dove l'INPS di Varese dice di aver aperto un ufficio per i disabili, per avere immediatamente i certificati di invalidità e io che aspetto da 9 mesi quando me lo manda, visto che sono seduto in carrozzella e nessuno durante la settimana mi può portare a Varese? Questo è proprio il modo di fare le leggi per i propri interessi o per far vedere che anche loro fanno qualcosa mentre la realtà è diversa,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AVID Varese Onlus5 marzo 2012 09:40

      Caro Antonio, scusami del ritardo, però ora posso dirti con certezza che l'INPS di Varese si sta muovendo. Vedrai che se non ti è ancora arrivato il verbale della Commissione ASL presto ti arriverà.

      Elimina
  17. augusto varese9 marzo 2012 02:31

    Mi chiamo Augusto e volevo farvi conoscere la mia odissea: A OTTOBRE DEL 2011 ho fatto la visita all'ASL per la mia invalidità civile e ancora oggi 09-03-2012 non ho ricevuto il verbale. Ho telefonato all'INPS e dopo una settimana mi hanno risposto dicendomi che devo richiederlo al mio patronato, ma non è di responsabilità dell'INPS inviare il verbale?. Rivolto al patronato dice che il documento non è visibile e quindi non è scaricabile da internet. Io intanto continuo la mia battaglia contro il tumore. Voi volontari potete aiutarmi? Grazie

    RispondiElimina
  18. AVID Varese Onlus13 marzo 2012 08:42

    Sig. Augusto si faccia vedere presso i nostri uffici vedrà che riusciremo a fare qualcosa anche per Lei. L'aspettiamo

    RispondiElimina
  19. BUONASERA,HO 40 ANNI, HO FATTO UNA RICHIESTA DI INABILITA' AL LAVORO PER PROBLEMI CARDIACI (OPERATO CON PROTESI VALVOLARE E SOSTITUZIONE AORTA ASCENDENTE PER ANEURISMA) ED ALTRE PATOLOGIE, LA VISITA DA PARTE DELL'INPS EFFETTUATA IN VARESE MI E' STATA GIA' FATTA E MI E'ARRIVATO L'ESITO 5 GIORNI FA',NON E' STATA ACCOLTA(REITERATA)...POI HO FATTO ANCHE LA VISITA ALL'A.S.L. DI AZZATE PER IL RICONOSCIMENTO DI INVALIDO CIVILE 15 GIORNI ORSONO, QUANDO MI ARRIVERA' SECONDO VOI UNA RISPOSTA/ESITO ALLA SUDDETTA VISITA??
    SONO DISOCCUPATO , SENZA ALCUN SOSTEGNO ECONOMICO E SONO FIDUCIOSO ALMENO PER ESSERE RICONOSCIUTO NELLE CATEGORIE PROTETTE...A QUESTO VOLEVO CHIEDERE CORTESEMENTE SE PER LAVORATORI DISABILI COME SIAMO MESSI IN PROVINCIA DI VARESE.
    GRAZIE DEL VOSTRO LAVORO.
    MASSIMILIANO T. CASTRONNO

    RispondiElimina
  20. AVID Varese Onlus10 luglio 2013 02:50

    Mi dispiace incontrare tantissime richieste avviate ai volontari di AVID su Google e non aver mai potuto rispondere. Noi solitamente visitiamo tutti i giorni il nostro blog e dal blog rispondiamo a tutti

    RispondiElimina
  21. AVID Varese Onlus8 agosto 2013 23:13

    Ci dispiace immensamente non poter rispondere alle vostre domande inviate da Google. Non possiamo ogni giorno controllare tutti i nostri articoli pubblicati da Google. CONTROLLIAMO E RISPONDIAMO OGNI GIORNO ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTO O ASSISTENZA ATTRAVERSO GLI ARTICOLI PUBBLICATI SUL NOSTRO BLOG O FACEBOOK (www.associazione-avid.it cliccando su Bloog) Grazie per la collaborazione: AVID Varese Onlus

    RispondiElimina
  22. Salve, sono un'insegnante di sostegno e vorrei capire se la legge 102 sostituisce ed integra la 104 essendo successiva o si tratta di un provvedimento inerente disabilità meno gravi di quelle tutelate dalla 104. Vi ringrazio se potrete chiarirmi le idee.

    RispondiElimina
  23. Buongiorno mia sorella ha una invalidità (legge 102) riconosciuta da anni da Perugia, non percepisce nulla di soldi.
    Ora ha trovato un lavoro nelle categorie protette a Roma dove si e trasferita, ma l'Inps di competenza a Roma dice che non risulta e deve fare la richiesta per il trasferimento.
    Vi prego aiutateci altrimenti perdw il lavoro. Grazie

    RispondiElimina
  24. Mi potete dire a chi mi devo rivolge per la legge 102 perché mi hanno detto che chi ha un disabile in casa gli danno un contributo per chi assiste il disabile

    RispondiElimina