mercoledì 8 agosto 2012

NON TUTTI SONO ESENTATI DALLA GUIDA

PATENTE DI GUIDA ANCHE CON L'ACCOMPAGNAMENTO


L'indennità di accompagnamento non sempre cancella la possibilità di guidare.
E' però necessario valutare da parte della Commissione Medica Provinciale Patenti Disabili le capacità alla guida sulla base delle disabilità motorie del candidato, valutata precedentemente dalla Commissione di accertamento delle invalidità civile della ASL di competenza.
Naturalmente la valutazione medico legale della ASL deve aver contrassegnato sul verbale la casella n° 5 e non la casella 6 Se il disabile dispone già della patente speciale non sussistono problemi. Deve comunque, accertare l’aggravarsi della sua patologia dalla commissione ASL, rivedere le sua capacità di condurre un’automobile da parte della Commissione Competente. La stessa valuterà per una giusta sicurezza alla guida, la possibilità di continuare a guidare con criteri o ausili imposti precedentemente oppure sostituire o integrare.
Se invece l'invalido è titolare di patente normale al momento della visita di accertamento dell’invalidità civile o grave infortunio sul lavoro o stradale, la Commissione, se ritiene che le patologie certificate condizionino l'idoneità alla guida, segnala il disabile alla Motorizzazione. La Motorizzazione procederà alla convocazione a visita per valutare la permanenza della capacità di guida ed eventualmente convertire la patente normale in patente speciale. In questa sede sarà stabilito anche l'eventuale obbligo di utilizzare adattamenti alla guida e successivamente la prova di Guida in Motorizzazione. Per rimanere nell’ambito della sicurezza durante la guida, per essere in linea con il Codice della Strada e per essere certi che, causato incidenti stradali con o senza ragione, che l’assicurazione del proprio autoveicolo possa sostenere i danni causati. In questo caso è doveroso richiedere nuovamente una visita del proprio stato fisico, motorio e funzionale presso la Commissione Provinciale Patenti Disabili, oppure presso i nostri sportelli volontari gratuiti di AVID.

I volontari di AVID sono comunque a disposizione per preparare la documentazionerichiesta e fissare gli appuntamenti per le visite per l’acquisizione, la riclassificazione ed il rinnovo delle patenti B Speciali.

2 commenti:

  1. non mandatemi al diavolo, ma questo non lo sapevo. Non potevate pubblicarlo prima? ora da otto mesi ho consegnato la patente alla motorizzazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AVID Varese Onlus30 agosto 2012 11:13

      ASCOLTI ANONOMO/A, non si allarmi, può ancora richiederla, prima però bisogna rifare la visita in Commissione Provinciale Patenti Disabili e se gli imporranno gli ausili, successivamente farà le prove di guida con la nostra Opel Meriva e sicuramente ritornerà a guidare..... rendendosi ancora autonomo. Si faccia sentire al più presto cosi potremo fissarle l'appuntamento per la visita in Commissione. Il mio cell- 340-3303528. Venturini Battista

      Elimina