lunedì 17 settembre 2012

QUALI AGEVOLAZIONI PER I DISABILI

AUTO, AUSILI, COMPUTER: I BENEFICI PER  I DISABILI E INVALIDI.

La legge prevede agevolazioni fiscali per l'acquisto di un'auto da parte di persone disabili e contributi Regionali per le modifiche della scocca della macchina e l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Quali sono i documenti e quali sono gli aventi diritto le agevolazioni.
Le agevolazioni fiscali per l’acquisto dell’auto spettano a persone che hanno disabilità di tipo diverso:
I non vedenti colpiti da cecità assoluta o che hanno un residuo visivo non superiore a un decimo per  entrambi gli occhi con eventuale correzione;  i sordi dalla nascita o prima dell’apprendimento della lingua parlata;  le persone con handicap grave con Legge 104/92: art. 3 comma 1 e 3;  certificato dalla Commissione Asl inviato ora dall’INPS di competenza per l’accertamento dell’handicap, con patologie gravi patologie o difficoltà di deambulazione, handicap fisico o mentale grave 100%, o titolari di indennità di accompagnamento; i disabili o invalidi con ridotte o impedite capacità motorie anno diritto alle agevolazioni solo se sono obbligati a montare gli ausili tecnici alla guida della loro auto.  Naturalmente gli adattamenti devono essere  imposti dalla Commissione Patenti Disabili.

Con questi requisiti, sull’acquisto auto e non solo, è possibile richiedere la fattura per i vari acquisti con  IVA  al 4% anziché al 21%. Allo stesso modo vale anche  per l’acquisto non solo del veicolo nuovo ma anche di un veicolo usato, purché si tratti di un’auto a benzina con cilindrata non superiore a 2.000 cc, e con cilindrata non superiore a 2.800 cc per quelle diesel.
L’Iva agevolata al 4% si applica anche sugli adattamenti imposti alla guida del veicolo che si acquista, oppure  su quello che già si possiede. Gli ausili tecnici devono sempre essere imposti dalla Commissione Competente al fine di rendere il disabile o invalido sicuro durante la guida.  Questo beneficio è applicabile solamente una volta in quattro anni a partire dalla data di acquisto dell'auto, oppure dall’immatricolazione dell’auto modificata.
Qualora il veicolo acquistato con IVA agevolata venisse  cancellato dal PRA, per molteplici motivi prima dei quattro anni, è  possibile acquistare nuovamente un’altra auto con le agevolazione solo dietro presentazione di denuncia di furto o rottamazione oltre al  certificato di cancellazione del bene dal PRA.
 
Diversamente, se l’auto acquistata nuova o usata viene venduta o ceduta ad altri entro i quattro anni dall’acquisto, bisogna versare al fisco  la differenza tra l’imposta ordinaria e quella agevolata.  Diversamente, l’auto venduta o ceduta prima della scadenza dei quattro anni dall’acquisto, l’imposta agevolata viene  esentata solamente se dovuto al cambiamento delle esigenze legate alla disabilità.
Per la documentazione necessaria inerente alle agevolazione è bene contattare sempre la Sede Centrale di AVID Varese Onlus,  ogni pomeriggio dal lunedi  al venerdi,  al fine di non trovarsi successivamente con degli spiacevoli  disguidi al n° tel -  0332-1692543  -   E-mail: info@associazione-avid.it  -   340-3303528.
Inoltre per la Provincia di Varese e quelle limitrofe, l’AVID sostiene anche l’assistenza dei disabili ed invalidi aderenti all’Anglat, dove la stessa Associazione, ha concordato con tutte le case automobilistiche, percentuali di sconto sull’acquisto auto nuove per i disabili ed invalidi, utilizzo del   Telepass ecc.
Oltre alle agevolazioni auto, è possibile inoltrare anche la richiesta di esenzione bollo auto.  Per godere dell’esenzione bollo bisogna rivolgersi all’Ufficio della Regione Lombardia o all’Aci (Automobile club italiano).  Per gli anni successivi l’esenzione bollo, si rinnova automaticamente purchè non siano migliorate le patologie del richiedente, diversamente va presentato nuova documentazione sempre agli stessi uffici.  L’AVID Varese Onlus in Provincia di Varese  si è  attivato anche sull’assicurazione auto agevolata, consultare la Sede di Varese.

L’IPT sull’acquisto auto o il  passaggio di proprietà della stessa, la legge prevede anche l’esenzione per l’imposta di trascrizione al PRA del veicolo destinato al trasporto o alla guida del disabile.  (in  quest’ultimo caso sono esclusi i non vedenti e non udenti).
L’esenzione è riconosciuta anche per l’eventuale familiare che dichiara di avere a proprio carico il disabile o l’invalido, sia per la prima iscrizione al PRA di un’auto nuova, sia per la trascrizione di un “passaggio di proprietà” riguardante un’auto usata.

L’AVID Varese Onlus in collaborazione con il CAF della Coldiretti di Varese, svolgono inoltre gratuitamente  l’assistenza CAF per il recupero delle detrazione auto, ausili ecc, oltre alla compilazione del modello  730, RED, IMU, ISEE, FSA e DSU.
La  spesa massima per le detrazione è di 18.075,99 euro: il fisco riconosce attraverso il modello 730 una detrazione del 19%.  Non è prevista alcuna detrazione per la manutenzione ordinaria:  è prevista invece la detrazione per la spesa della manutenzione straordinaria, solamente per i primi quattro anni di vita dell’auto. Non è prevista detrazione per il premio assicurativo, per il carburante, ne  per danni causati da incidenti stradali
Per ulteriori  informazione sull’acquisto auto, agevolazioni, sconti, esenzioni, CAF e Patronato, detrazioni, consigli su officine preparate per l’acquisto ed il montaggio degli ausili imposti alla guida, Autoscuola con automultiadattata senza alcun costo di noleggio per l’acquisizione e la riclassificazione delle patenti B Speciali. I nostri sportelli sono presenti: Varese, Gallarate, Olgiate Olona, Cairate, Castiglione Olona, Gavirate.   Vedi orari apertura sui Siti:  www.associazione-avid.it  <>   www.anglatvarese.org                  Tel- 0332-1692543  -  340-3303528  E-mail: info@associazione-avid.it  <>  info@anglatvarese.org

2 commenti:

  1. Siete gli unici su questa terra, un chiarimento del genere lo trovo solo sul vostro sito. Bravi, Bravi, Bravi di esistere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AVID Varese Onlus29 settembre 2012 08:56

      Anonimo, non elogiarci; piuttosto passa parola. In questo modo aiuti noi e soprattutto chi non sa ancora quali sono i suoi diritti. Grazie

      Elimina